Le 10 cose da considerare prima di investire all’estero

investire all'estero

Hai deciso di investire all’estero? Ecco la lista delle 10 cose più importanti che non dovrai mai dimenticare. E che ti salveranno da ingenti perdite.

Quali fattori vanno considerati quando si decide di investire in una proprietà immobiliare all’estero?

Se decidi di acquistare una casa all’estero, è chiaro da subito che ci sarà un elevato numero di sfida da affrontare.

A seconda dei paesi nei quali si deciderà di investire, questi problemi potranno essere amplificati, soprattutto se si tratta di mete esotiche e con una legislazione poco chiara.

Detto questo, abbiamo elencato una serie di fattori da analizzare prima di finalizzare il tuo investimento immobiliare internazionale.

1. Quale motivo ti spinge davvero?

Questo è probabilmente il primo e più importante punto da tenere in considerazione. 

Il tuo obiettivo determinerà il tipo di location, il tipo di casa e la qualità delle relazioni che ti troverai a costruire. Ma anche influirà anche su budget, assicurazione e struttura societaria o personale utilizzata per l’acquisto.

Se si acquista un immobile a scopo di investimento, ad esempio, è necessario verificare che le decisioni finanziarie siano in linea con il rendimento stimato.

Se si acquista una casa per andarci a vivere invece, verranno privilegiate la location, i servizi locali e le scuole nelle vicinanze.


2. Modalità di pagamento / finanziamento

Una volta chiarito l’obiettivo dell’investimento, selezionare le proprietà è un processo relativamente semplice. Gestire il pagamento invece può essere più complesso, anche solo per il fatto che avverrà in valuta locale. Siate certi di ottenere un accordo di principio scritto o meglio una proposta di acquisto dettagliata, prima di versare la caparra.

Questo vi salvaguarderà dal recupero della caparra stessa, reso più complesso dalla distanza e dalla lingua diverse.

3. Analisi della fiscalità locale

Le tasse relative al mercato immobiliare sono diverse in ogni paese del mondo. Esistono per esempio richieste di imposta di bollo, tassa di registro, tasse notarili, tasse di successione, imposte sulla proprietà stessa. 

A parte questo, alcuni paesi richiedono anche proprietari di casa a pagare le tasse sulla terra sulla quale erge l’immobile, e questo è di solito un costo annuale che può uccidere la rendita del vostro capitale.

Chiedi ad un commercialista locale quali sono i costi da inserire nel budget dell’operazione, onde evitare di incorrere in sanzioni successivamente.

4. Comprendere il valore dalla valuta locale

Se hai intenzione di trasferire soldi dal tuo paese verso il paese oggetto di investimento, potrebbe essere necessario aprire un conto locale.

Questa potrebbe essere una buona soluzione soprattutto in vista del fatto che molte spese potrebbero essere gestite direttamente da li.

E’ importante capire prima però quali tassi di cambio applica la vostra banca (destinataria o di origine), perchè in alcuni casi possono arrivare oltre l’1% dell’importo trasferito. Significa quindi perdere una parte significativa dell’utile dell’investimento.

5. Ottenere una valutazione indipendente.

Forse questo è un passaggio difficilmente realizzabile per l’investitore che risiede lontano dalla location dove desidera acquistare un immobile, ma sarebbe consigliabile ottenere una valutazione indipendente della proprietà.

Lo faresti per l’acquisto di una casa vicino a dove abiti, quindi non c’è ragione valida per non farlo per un investimento immobilare, anche se lontano. I costi in fondo sono solo un piccolo prezzo da pagare per proteggere un investimento cospicuo.

6. Superare la barriera linguistica

Anche se non si ha intenzione di trasferirsi in modo permanente, sarà necessario comunicare direttamente con i venditori e gli agenti internazionali per l’acquisto.

Questo può costituire un problema per quanto riguarda eventuali barriere linguistiche, che possono facilmente creare difficoltà di comunicazione, ritardi o un impatto negativo sui costi.

Puoi scegliere di fare un corso intensivo di lingua, oppure selezionare rapidamente un servizio di traduzione professionale.

7. Confermare il titolo di proprietà

Data la natura a distanza di investimento immobiliare internazionale, può essere difficile da sviluppare un rapporto di fiducia con venditori e agenti. Ciò significa che è necessario essere estremamente cauti quando si parla di questioni come il titolo di proprietà, tanto più che ogni debito che esiste su una proprietà può ricadere sul nuovo acquirente una volta che la transazione è completata.

8. La ricerca della posizione e servizi locali.

Anche se hai dimestichezza con gli aspetti finanziari e fiscali per l’acquisto di un immobile all’estero, è comunque necessario effettuare una selezione in merito alla posizione, ai servizi e alla facilità di raggiungimento del luogo. E’ particolarmente importante se l’acquirente ha intenzione di trasferirsi per sempre, ma anche se vuole solo ottenere una rendita da affitto. I tempi di viaggio e la facile raggiungibilità saranno dei punti chiave per l’affitto, soprattutto se l’inquilino è dato dagli affitti vacanze.


9. Pensare al post- acquisto. Chi gestirà la proprietà?

Una volta acquistata una proprietà, è indispensabile avere una persona di fiducia che se ne occupi tutto l’anno. Non solo per la gestione di problemi, altrimenti impossibili da sistemare a distanza, come nel caso di riparazioni o rotture.

Ma anche per la gestione in caso di immobili sfitti, per tutto il periodo della vacancy. Scegliere un property management che sia anche in grado di operare come agenzia immobiliare, sarà sicuramente un plus per l’investitore.

10. Exit strategy, ce l’hai?

Se hai intenzione di trasferirti all’estero o di costruire un portafoglio globale di investimento immobiliare, è importante ricordare che anche i migliori progetti possono andare a monte. Pensare prima alla exit strategy, ti aiuterà ad evitare perdite ingenti e a gestire in modo sereno la situazione.

Guardati attorno,

Around Investing

Un commento su “Le 10 cose da considerare prima di investire all’estero”

  1. Howdy! This is my first visit to your blog! We are a team of volunteers
    and starting a new initiative in a community in the same niche.

    Your blog provided us valuable information to work on. You have done a marvellous job!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto